Casa di Riposo per Anziani in Umbria

Casa di Riposo Villa Gerini in Umbria ad Umbertide Vicino Perugia

Da tempo ho preso accordi con la simpatica Superiora dell’Istituto Suore del Getsemani per la realizzazione del sito internet per promuovere il centro anziani che gestiscono presso la Frazione Verna di Umbertide in provincia di Perugia in Umbria.
Per problemi di salute ho dovuto rimandare e credevo che nel frattempo avessero provveduto contattando un’altra agenzia web, poi con mia sorpresa qualche giorno fa sono stato ricontattato così in brevissimo tempo sono andato a farle visita per vedere da vicino come svolgono il loro lavoro.
Ho parlato con la Superiora e con alcuni ospiti della casa di riposo, ho scattato delle foto e mi sono messo subito al lavoro.
In tempi di crisi anche loro hanno risentito di un calo delle presenze è vogliono provare la strada del web per ottenere maggiore visibilità.
Non ho promesso loro dei “miracoli” ma metterò a disposizione tutta la mia esperienza per fare in modo che siano ben posizionate cercando parole chiave localizzate infatti gran parte dei clienti provengono dai piccoli comuni limitrofi come Città di Castello, San Sepolcro, Montone, Pietralunga, Gubbio, Assisi, Monte Santa Maria Tiberina, Citerna, San Giustino, Lisciano Niccone e Anghiari.
I risultati dipenderanno naturalmente dall’effettivo interesse che ci può essere in questo settore e da quanti vanno a cercare su internet il tipo di servizi che loro offrono.
Colgo quindi l’occasione per fare un pò di pubblicità visto che mi hanno procurato del lavoro e che sono state pazienti.
La casa di riposo è situata in un bellissimo palazzo di origini medioevali circondato da un ampio parco alberato in una zona panoramica dalla quale si domina tutta l’Alta Valle del Tevere.
Il luogo è molto tranquillo ed immerso nella natura ma facilmente accessibile e vicino a tutti i servizi di cui gli ospiti possono necessitare mentre il personale, composto in gran parte da suore, è professionale e spinto da spirito caritativo inoltre visto il numero esiguo di anziani che possono soggiornare (massimo 12 posti letto) ho notato che l’ambiente è di tipo famigliare il che facilita l’ambientamento e la permanenza degli stessi.
Il centro anziani non è quindi il classico “ospizio per vecchi” che possiamo immaginare ma un luogo dove gli anziani vengono rispettati, accuditi e dove essi si sentono a casa loro.
La struttura, sapientemente ristrutturata, offre tutti i servizi e i confort di cui si possa necessitare e con mia sorpresa ho notato anche una postazione con computer, stampante ed accesso ad internet.
Il sito web della casa di riposo è www.casariposovillagerini.it
Il palazzo appunto fu donato alla suore dalla Marchesa Gerini che nella zona aveva vari possedimenti con il preciso scopo di farne un’opera dedicata alle persone bisognose.
Oltre al sito internet mi occuperò dell’iscrizione dell’attività sul Business Center di Google per facilitarene la localizzazione e la visibilità.
Appena si avranno risultati apprezzabili pubblicherò i primi report che i posizionamenti ottenuti.

Perché realizzare un sito mobile o smartphone dedicato i vantaggi

Conviene realizzare un sito mobile dedicato e non un sito responsive? Motivi  e vantaggi

1)      I primo vantaggio che si ha col sito mobile dedicato è che si possono sfruttare  le funzionalità tipiche degli apparati mobile e smartphone (il nostro numero di telefono direttamente chiamabile senza la necessità di digitare il numero stesso, la possibilità di usare il navigatore delle mappe che ci fornisce al nostro cliente  il percorso dal luogo dove lui si trova  fino al luogo dove abbiamo la nostra attività, la possibilità di interagire tramite QRCODE ). Video

2)      Il sito mobile realizzato a dimensione larghezza 320 Pxl (Smatphone) si legge bene anche a 640 Pxl  sui tablet potendolo anche ingrandire di una volta e mezzo col comando (width=device-width, user-scalable=yes, maximum-scale=1.5,)
Sito di pizzeria visualizzato su Tablet ingrandito al massimo di 1,5 volteSito di pizzeria visto su Tablet a dimensione 320 come su smartphone
Il sito della Pizzeria la Rustica visto su Tablet ingrandito a 1,5 e a dimensioni di 320 px come su smartphone

3)      Tutti i contenuti vengono riscritti per un uso su smart e quindi sono molto più condensati ed essenziali,  mentre lo stesso sito nella versione desktop sarebbe praticamente inusabile. La  versione responsive del sito  lo renderebbe leggibile ma con un eccesso di contenuti  assolutamente poco funzionale

4)      Il sito mobile se ben ottimizzato SEO si posiziona altrettanto bene del sito originale e i contenuti  per forza di cose originali non sono filtrati come duplicati.
Es. posizionamento di sito mobile della pizzeria
E
s. posizionamento su Google di Agenzia web

5)      Avere sito madre e sito mobile spesso se tutto è fatto bene si traduce in un ottimo aumento della visibilità

Vuoi realizzare un sito Mobile?   oppure Vuoi farti realizzare un sito mobile? allora vedi il video con tutti i consigli più importante che devi seguire. Video su come realizzare un sito mobile

Restyling e ottimizzazione sito sulle “lanterne volanti”

Controllo dell’ottimizzazione di un sito sulle “Lanterne volanti”

Elementi analizzati sulla pagina index.html

In presenza di una pagina web sono vari i punti da controllare nell’ottica di migliorare la sua ottimizzazione per i motori ma anche e specialmente di evitare possibili penalizzazioni.

 

Premesso che

  • è sempre meglio ottimizzare prima della pubblicazione del sito
  • l’ottimizzazione della homepage è sempre legata al resto delle pagine del sito e alla sua struttura di navigazione e di distribuzione dei contenuti


Analizziamo la parte visibile

Miniatura home Lanterne volanti con elementi di ottimizzazione

  1. 5 righe formattate in grassetto, maiuscolo e col tag H1 applicato rappresentano una forzatura nell’uso del tag H1 quindi andrà diminuito questo contenuto. Inoltre al punto 7 è presente nuovamente il tag H1 quindi in fondo pagina (non ha senso un titolo H1 in fondo ad una pagina).
    Nella testata è presente un link verso il dominio, link che si ripete anche nell’immagine sottostante, all’interno del testo della pagina e nel menù a fondo pagina (linkare 4 volte la stessa risorsa equivale ad abbassare il valore di spinta di questi link)
  2. Il menù contiene 6 link alle pagine interne i testi di ancoraggio contengono in maniera eccessiva la frase “lanterne volanti” meglio usare le varianti
  3. Il testo contiene dei link ripetuti che andrebbero sostituiti con link verso parti interne (ancoraggi) delle relative pagine
  4. 20 righe di testo senza spazi sono illeggibili meglio sostituirle con titoli seguiti da un po di testo sugli argomenti che vengono trattati (la storia, gli usi e i sinonimi )
  5. Sulla destra è presente una confusione di contenuti che ne impedisce l’immediata lettura.
    – Portare in home anche i sacchetti luminosi (secondo business del sito) i video vanno inseriti uno per le lanterne e uno per i sacchetti e vanno descritti va tolto il link al canale aggiungendolo a parte magari con immagine del canale e al fine di evitare ritardi nel caricamento invece che direttamente visibili sarebbe meglio mettere il link affinche possano essere visti direttamente su Youtube
  6. Sono presenti immagini dei prodotti che sembrano ripetute rispetto a quella presenti a sx nella pagina senza che ci sia una motivazione visibile pertanto o vengono eliminate o descritte nelle loro caratteristiche
  7. Il menù in fondo pagina ha senso quando la pagina è molto lunga in questo caso rappresenta una inutile anzi dannosa ripetizione quindi va tolto
  8. Un footer ricco di frasi anche ben studiate. Ammesso che non ci siano ripetizioni con i footer delle altre pagine consente visibilità su frasi specifiche non molto competitive

 

Analiziamo il codice e la densità delle Key con SeoQuake di Firefox

Tag Title e description e analisi densita Key

  1. Il tag Title dell’Header oltre ad essere leggermente lungo presenta parole secondarie (volo in cielo) e mancano parole importanti (Offerte prezzi e vendita) quindi va riorganizzato
  2. Il tag description pur non entrando nel posizionamento è eccessivamente lungo e va semplificato togliendo ripetizioni inutili
  3. La densità delle key più importanti è eccessiva 5,4% è va possibilmente abbassata (non è necessaria un’alta densità per posizionarsi

 

Conclusione:    

Sono stati notati:

  • elementi di mancata ottimizzazione (assenza di key importanti)
  • elementi di sovra-ottimizzazione  (title lunghi H1 lunghi densità key alta)
  • carenze di usabilità ( immagini non descritte, testi troppo lunghi)
  • errato uso del Tag H1, errato uso del numero dei link che dalla pagina vanno a risorse interne
  • carenza nella strategia di Marketing (in home un solo prodotto ma in vendita 2 prodotti lanterne e sacchetti luminosi)

LSI Latent Semantic Indexing Tools

Diventa sempre più difficile ottimizzare i contenuti dei siti e ottenere dei posizionamenti importanti,  questo da quando Google ha implementato e applicato due strategie

  1. analisi dei contenuti duplicati per la lotta allo spam (le pagine che hanno contenuti gia presenti nei suoi indici incappano spesso nella marcatura di contenuto duplicato quindi non indicizzate). Questo vale sia per contenuti presio da altri asiti che per contenuti presi da altre pagine del nostro sito.
    Approfondimento sui contenuti duplicati (risultati supplementari)
  2. analisi del contenuto del sito e confronto col contenuto dei siti che parlano dello stesso argomento nel web (Glossario del sito e glossario del web su un determinato argomento). Questo algoritmo permette una migliore selezione dei siti da presentare come risultati delle SERP (pagine dei risultati di ricerca).  Sto parlando del Latent Semantic Indexing (LSI) . Indicizzazione semantica dei siti.

Video con una buona spiegazione su cosa sia e sulle implicazioni del Latent Semantic IIndexing

Tre (tools) strumenti per webmasters che vogliano ottimizzare il loro sito applicando le regole dell’ LSI nella scelta della parole / frasi chiave da usare.

  1.  Glossario delle SERP. Questo strumento analizza i primi 100 risultati di google su una determinata parola chiave o frase chiave e fornisce l’elenco delle parole e frasi usate dai siti che Google ritiene importanti su quell’argomento (otteniamo praticamente una buona approssimazione del contenuto semantico usato da google per quella frase)LSI tool per la semantica dei risultati

  2. Ricerche correlate.  Cercando una frase es. “cambio automatico” in fondo alla pagina di ricerca compaiono le ricerche correlate che forniscono altro indizio utile sulla semantica applicata da Google per la frase cercata.
    Da notare che le riceche correlate forniscono frasi che sono spesso contenute nei rislutati che si ottengono con lo strumento sopra (glossario delle SERP)
  3. Glossario del sito. Un tool interessante che analizza tutte le pagine di primo livello del tuo sito e ne estrae le parole che hai usato fornendo il glossario del sito e permettendo di confrontarlo con il glossario semantico delle SERP su Google e TROVARE LE PAROLE FRASI CHIAVE  che non hai  usato e che sarebbe opportuno usare.
    LSI tool per la semantica del sito (glossario del sito)

Key correlate a Latent Semantic Indexing: Lsa Latent semantic analysis, probabilistic latent semantic indexing,  indexing latent semantic analysis, latent semantic indexing seo, latent variable analysis

————————————————————————————————————–
Vuoi sapere SE IL GLOSSARIO DEL TUO SITO E’ OK? 
Sito con buon glossario vuol dire da +20 a +50% di visibilità!!


Contattami

Internal Links HotLink Matrice Interna

I link per la navigazione fra le pagine di un sito sono chiamati INTERNAL LINKS (Links interni)

Uno degli aspetti importanti nell’ottimizzazione di un sito web è la matrice dei link interni. La struttura di navigazione del sito per il quale valgono alcune regole fondamentali

  1. PROFONDITA DEI LINK i contenuti importanti del sito, per i quali vogliamo farci trovare devono essere raggiungibili al massimo con due click.
  2. STRUTTURA AD ALBERO la struttura più performante è quella che partendo dalla home page del sito genera una serie di pagine di primo livello (raggiungibili con un link ) capostipidi di una eventuale sezione interna (minisito interno)
  3. HOTLINK (LINK SEO) In ogni pagina del sito bisogna avere un link che torna al dominio
  4. LINK TESTUALI CON ANCHOR TEXT i link più performati sono quelli testuali mentrre per i link su immagini diventa importante il contenuto del tag ALT dell’immagine

Un utile tools per i webmasters è la toolbar di Firefox  chiamata SEQUAKE che fra le sue funzioni fornisce l’elenco dei link interni ed esterni presenti in una pagina web segnalando in maniera molto utile anche i link nofollow.

————————————————————————————————————–
Vuoi sapere SE IL TUO HOT LINK FUNZIONA? 
Un LINK SEO ottimizzato alza del 20% il valore del tuo sito!!!


Contattami

Small Business e Ottimizzazione Siti Web

Seguendo le linee guida dettate da Google si ottengono dei siti ben ottimizzati sia per gli spider che per gli utenti, ma questo è sufficiente per ottenere posizionamenti interessanti  e adeguati a portare visibilità?

Da quando è di moda la link popularity tutti i guru si sono sbrigati a dare un peso molto basso ai fattori di  ottimizzazione detti onsite (intendento struttura del sito,  struttura della matrice di link interna, ottimizzazione dei contenuti della pagina).

Alcuni capisaldi provenienti dall’esperienza di tanti siti realizzati e ottimizzati.

  1. ottimizzare i nomi dei file affinche contengano 2 o 3 parole chiave è importante
  2. ottimizzare la struttura dei link di un sito facendo si da raggiungere i contenuti importanti con un solo (massimo 2) link è importante
  3. ottimizzare la distribuzione dei contenuti ( o anche solo delle immagini) in cartelle è importante
  4. ottimizzare la distribuzione dei contenuti testuali all’interno della pagina è importante
  5. ottimizzare le evidenziazioni dei contenuti testuali all’interno della pagina è importante
  6. ottimizzare le immagini e gli alt delle stesse è importante specialmente quando sull’immagine inseriamo un link
  7. testo di ancoraggio dei link, ec.. …..

Due però sono le cose più importanti in assoluto

  • prima di ottimizzare dedicare molto tempo allo studio delle parole e delle frasi chiave da usare nel sito (SU COSA VOGLIO FARMI TROVARE)
  • ottimizzare il marketing della pagina (OTTIMIZZANDO MI FACCIO TROVARE MA SE POI NON SONO APPETIBILE?)

Rispondo adesso alla domanda se conviene ancora dedicare tanto tempo all’ottimizzazione del sito.

Ebbene la risposta è SI CONVIENE 

Ottimizzazione sito web realizzato con “Web Page Maker”

es. sito www.supportoinformatico.com  Ristrutturazione

Controllo iniziale: 1 unico posizionamento su Google
Azione: studio delle parole/frasi chiave e ottimizzazione struttura e contenuti (nessuna azione di link popularity ) 
Risultato: 
dopo la ristrutturazione passati pochi giorni decine di posizionamenti nei primi dieci posti su Google per frasi sulla long tail ( “assistenza computer roma eur” quinto su 350.000 ma anche per frasi competitive (“realizzazione reti wifi roma” secondo su 59.000, “assistenza computer di domenica roma” quarto su 97.000) e decine di altri posizionamenti

————————————————————————————————————–
Vuoi sapere SE IL TUO HOT LINK FUNZIONA? 
Vuoi sapere se IL TUO SITO PUO’ ESSERE OTTIMIZZATO?

Contattami

—————————————————————————————–