Difendersi dai Call Center dal Telemarketing e dalle Telefonate commerciali su fisso e cellulare

Raccolta di strategie di difesa usate da me o da amici di mia conoscenza  contro il Telemarketing (Gas energia elettrica telefonia fissa e mobile e aziende commerciali private televoto e raccolta fondi).

Come difendersi dai Call Center che chiamano su Telefoni fissi

Disabilitare i numeri pericolosi efficacia 10/10

Chiedere di disabilitare chiamando per  Telecom il 191, i numeri con certi prefissi (se non vi interessano). Per gli altri gestori guardare in bolletta il numero da chiamare
prefisso 899 servizi al pubblico o di intrattenimento a pagamento
pefissi 895 servizi in sovrapprezzo di informazione e consulenza
prefissi 894 servizi di chiamate per televoto e raccolta fondi

Bolletta Telecom con numeri disabilitati

Iscriversi al “Registro Pubblico delle Opposizioni” efficacia 5/10

  1)  Controlla se sei iscritto al “Registro Pubblico delle Opposizioni” telefona col telefono che vuoi controllare al numero 800 265 265    e in automatico ti viene detto se sei iscritto da quando e il codice utenza e se non lo sei puoi farlo direttamente

 2)   Iscriversi al “Registro Pubblico delle Opposizioni” un servizio  patrocinato dal Ministero gratuito che genera elenchi di utenti che hanno manifestato la loro volontà di non essere contattati per telefono

http://www.registrodelleopposizioni.it/  5 modalità di iscrizione solo 2 sono  utili
– Riempire il Modulo online  https://abbonati.registrodelleopposizioni.it/abbonati.jk/#new
– Chiamare il Numero verde  800 265 265 
Dati necessari per l’iscrizione
Utenza telefonica (Numero del telefono)
Nome e cognome (intestatario)
Data e luogo di nascita
Codice fiscale o partita iva se telefono professionale
Email   (Facoltativa)
Questa procedura si basa sul fatto che i Gestori dei Call Center dovrebbero aggiornare i loro elenchi  facendoli controllare. Essendo una operazione  costosa  da fare ogni 15 gg (9.200 € per controllare 1.000.000 di utenze telefoniche)  gli elenchi non vengono aggiornati.  Quindi l’iscrizione  non vi mette al riparo completamente,   nel qual caso usare anche altre strategie di difesa

Se non basta usare la fantasia per non essere disturbati dai Call Center Invadenti

1)        1)  Situazione messaggio automatico.  Il messaggio proviene da un registratore e generalmente alla fine invita “se vuoi riascoltare premi il tasto …”. In questo caso bisogna avere un po di pazienza ma l’effetto di difesa è sicuro.
Non interrompere la comunicazione, aspettare la fine del messaggio e premere il tasto di ripetizione per  il maggior numero possibile di volte. Una volta ho lasciato il telefono in viva voce, e mentre facevo i miei lavori, ho tenuto la comunicazione per un’ora (NON MI HANNO PIU CHIAMATO). Non vi dico di farlo per un’ora ma più che potete.

     efficacia 10/10

 

2)     2)  Situazione operatore umano 1 morbida.  “Questo numero è iscritto al “Registro Pubblico delle Opposizioni” quindi non deve telefonare e deve aggiornare i suoi elenchi

3)      3)     Situazione operatore umano 2 morbida.  “Mi dispiace sono (la governate, la badante, la donna delle pulizie, il badante ….)  i padroni sono assenti ma so di certo che non sono interessati  quindi non telefoni ulteriormente

4)     4)  Situazione operatore umano 3 poco morbida. “Un attimo per  favore che accendo il registratore” Generalmente questo porta alla interruzione della conversazione.  Attendere un attimo e se non ha interrotto la comunicazione  potete proseguire con la strategia 5 o con la strategia 6

    efficacia 6/10

5)      5)  Situazione operatore umano 4 meno morbida

C       chiedere con gentilezza:
–  Nome e cognome operatore al telefono e numero
-Da quale Call Center telefona  e dove si trova di preciso (località)
– Cliente per il quale viene fatta la telefonata e servizio ( es. Telecom servizio rientri)
A questo punto comunicare che siamo iscritti nel “Registro Pubblico delle Opposizioni” e che non devono telefonare a norma del Decreto del Presidente della Repubblica n. 178, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 256 del 2 novembre 2010, e della legge sulla Privacy  D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196,.
efficacia 8/10

6)        6)  Situazione operatore umano 5 la più dura

  1. “Un attimo per  favore che accendo il registratore”
  2. Chiedere con gentilezza: dati operatore, dati Call Center, dati del gestore o del cliente per il quale viene fatta la telefonata, segnarsi data e ora della telefonata
  3. Precisare l’iscrizione al Registro Pubblico delle Opposizioni
  4. Minacciare segnalazione A seconda della durezza che volete dare potete anche minacciare una segnalazione agli organi competenti (Garante per  la protezione dei dati personali   http://www.garanteprivacy.it/ ,     al Registro opposizioni. Alle minacce far seguire la segnalazione.

efficacia 9/10  

7)        7)     Infine appena si qualificano mettere giù il telefono

8)    8)  Risparmiare staccando la telefonia fissa e difendendosi sulla mobile

 

Telefoni cellulari difesa sicura dalle telefonate commerciali

Memorizzare il numero nella blacklist tramite una delle app dell’App store es Calls Blacklist

Risorsa sulle blacklist                    http://aranzulla.tecnologia.virgilio.it/bloccare-numero-android-38199.html
Risorsa sulle telefonate mute      http://davidecasati.altervista.org/2013/11/perche-da-qualche-mese-ricevi-telefonate-mute/

efficacia 10/10

Portali e directory SEO. Esempi strategie e marketing sui portali verticali

I portali (directory) generalisti:  sono i mega siti con tantissime categorie  tantissime localizzazioni e lingue. Qualche esempio di questi portali  (detti anche directory)  a livello mondiale Yahoo (http://dir.yahoo.com/  2.950.000 pagine indicizzate da Google) , Dmoz (http://www.dmoz.org/  3.640.000 pagine indicizzate da Google versione italiana http://www.dmoz.org/World/Italiano/  27.900 pagine indicizzate da Google) mentre esempi a livello italiano sono le pagine gialle (http://www.paginegialle.it/  614.000 pagine indicizzate da Google)

L’iscrizione su queste directory è solitamente a pagamento o come nel caso di Dmoz estremamente difficile da ottenere. La convenienza e relativamente scarsa facendo il calcolo dei costi benefici

Portali verticali o tematici: Molto più utili nel web sono i portali o directory tematiche che si caratterizzano per la  localizzazione (Regionali- provinciali – cittadini) e per la tematicità  (uno o piu argomenti di categoria)

La Specificità è il valore che rende il portale interessante sia per l’utente che per il motore.

La specificità per localizzazione MULTIREGIONALE e tematicità MULTIPLA:

es.1 http://www.turismonelnord.it/  si tratta di un portale nuovo che avrebbe come obiettivo di posizionarsi per
TEMATICITA  MULTIPLA-  Ristornati  Agriturismi Enoteche Birrerie Hotel  Bed and Breakfast Noleggio auto
LOCALIZZAZIONE MULTIREGIONALE – Emilia Romagna Toscana Veneto Lombardia.

Osservazione n. 1 –  L’obiettivo è molto ambizioso in quanto siamo in presenza di numerosissimi concorrenti  in tutti i settori da coprire “B&B Toscana” 20.900.000 concorrenti  tutti molto forti (Tripadvisor.it   booking.com   bbitalia.it)

SERP per la key B&B toscana molti concorrenti e molto forti

La specificità per localizzazione  su 2 REGIONI e tematicità MULTIPLA:

  1. 2http://www.pronto-car.it/ (AUTO veneto emilia romagna)

TEMATICITA  MULTIPLA-  Auto d’epoca, auto da cerimonia, Autocarrozzerie, Elettrauto, Gommisti, Impianti a metano, Impianti GPL,  Noleggio auto, Noleggio Camper, Officine meccaniche, Concessionari.

LOCALIZZAZIONE MULTIREGIONALE – Emilia Romagna,  Veneto.

Osservazione n. 1 –  L’obiettivo sulle 2 regioni può avere un senso solo per alcune tematicità (auto d’epoca, e da cerimonia …) mentre per altre (autocarrozzerie, Gommisti, ….) è comunque  ambizioso in quanto siamo in presenza di numerosissimi concorrenti

La specificità per localizzazione  su 2 REGIONI e tematicità DOPPIA:

  1. 3http://www.offmecc.it/(OFFICINE MECCANICHE veneto emilia romaagna)

TEMATICITA  DOPPIA –  Officine meccaniche CNC, e Officine meccaniche di precisione.

LOCALIZZAZIONE MULTIREGIONALE – Emilia Romagna,  Veneto.

Osservazione n. 1 –  Restringendo il numero delle  tematicità si diminuiscono i concorrenti web e si aumentano le possibilità del portale di essere apprezzato sia dagli utenti che da Google

La specificità per localizzazione su 2 PROVINCIE e tematicità MULTIPLA:

es.4  http://www.portaleristructura.it/  (Edile Verona Brescia)

  1. http://www.edil-news.it/(EDILE BOLOGNA – FERRARA)
  2. http://www.prontoedile.it/(EDILE PARMA – PIACENZA)

TEMATICITA  MULTIPLA – Bonifica amianto, Tetti e coperture, Ristrutturazioni, Pavimenti e rivestimenti, Fotovoltaico, Arredamenti, Serramenti, Camini, Carpenteria, Cartongessi, Termocappotti, Lattoneria, Falegnameria .

LOCALIZZAZIONE  2 PROVINCIE  – Verona Brescia (Bologna Ferrara – Parma Piacenza)

Osservazione n. 1 –  Restringendo l’obiettivo a solo  2 provincie  si aumentano le possibilità di successo del portale anche se  il numero delle  tematicità  è ancora alto e rende la crescita del portale lenta e più difficoltosa. Si ottengono dei posizionamenti  per frasi  con le combinazioni  provincia+tematicità

Esempio di posizionamento tramite iscrizione su portale localizzato su 2 regioni

Tutte queste tipologie di portali verticali hanno una reale possibilità di successo a condizione che:

1)      i contenuti siano aggiornati

2)      i contenuti  (le schede)  siano utili e dettagliate

3)      La localizzazione e la tematicità siano molto specifiche

4)      Le pagine o la home del sito abbiano una buona matrice di link di spinta

CONCLUSIONI:

Se facendo ricerche su Google per le key di vostro interesse trovate posizionati dei portali con localizzazione molto stretta (es provincia o addirittura città) oppure portali con tematicità molto specifica (elettricisti a Modena), in questi sarebbe conveniente comparire (gratis o anche a pagamento).

Google il menu del sito Banda nera e il menu delle ricerche nuova versione orizzontale Considerazioni di Usabilità

I menu di Google sono cambiati ma secondo quale logica?

1)   Uno dei capisaldi dell’usabilità dei siti è quello di avere i menu nello stesso posto e possibilmente con le stesse voci

2)   Un secondo caposaldo sarebbe quello di non avere nel menu mescolati  i link interni  alle funzioni del sito con i link che vanno a risorse esterne al sito

3)   Un terzo caposaldo è quello di non avere nei menu dei link che vanno verso risorse identiche

Ebbene non ci posso credere ma Google nella ristrutturazione appena messa in funzione sembra essere incappato in tutti e tre gli inconvenienti

Che cos’è il menu del sito?
Non è altro che il menu che compare sulla banda nera in alto nella pagina appena entro nel sito di Google
Google menu del siti a banda nera in alto nella pagina

Che cos’è il menù delle ricerche?
Il menù delle ricerche è quel  menù aggiuntivo che compariva  fino a pochi giorni fa nella colonna a sx dei risultati della ricerca e che adesso compare sotto al box della ricerca

Google nuovo menu di ricerca sotto il box di ricerca
Osservazione n. 1
 Il menu del sito cambia come numero di voci
Il menu del sito (quello barra nera) Cambia passando da una voce all’altra. Nella voce Play il menu da 11 voci passa a 9 voci

Menu play a 9 voci

Osservazione n. 2 Il menu del sito ha mescolati link interni ed esterni
Alcune delle voci (+Tu, YouTube, Gmail, Drive, Calendar,  e anche sotto la voce Altro le voci Mobile Blogger Reader e Foto) portano a servizi separati di Google quindi sono link esterni.
Infatti in questi siti e servizi separati scompare anche Il menu nero. Ma non sarebbe stato meglio questi link raggrupparli

Google menu del sito con presenza di link esterni al sito stesso


Osservazione n. 3
 Voci ripetute dal menu sito al menù ricerca
Ci sono almeno tre voci che si ripetono fra i due menù mandando a risorse uniche

Ripetizione di link fra i due menu di Google

Osservazione n.  4  I sottomenu  del menu della ricerca si abilitano cliccando su strumenti di ricerca
Questa è a dir poco una logica strana sia come usabilità che come consuetudine web. Logica per capire la quale , debbo essere sincero ho dovuto dedicare un pò di tempo.

Google menu di ricerca

Il sottomenu della voce Web si ottiene solo cliccando prima sulla voce web e poi sulla voce strumenti di ricerca

Sottomenu del menu immagini (menu di ricerca)
Il sottomenu della voce immagini si ottiene solo cliccando prima sulla voce immagini e poi sulla voce strumenti di ricerca
Sottomenu della voce immagini del menu di ricerca

Conclusioni: Dopo un po’ di mal di testa ho capito tutto, ma questa da Google proprio non me l’aspettavo.

Google cambia il menu delle ricerche da verticale a orizzontale aggiungendo voci come Siti con immagini

Nuovi menu nelle SERP di Google con risvolti SEO

Oggi 21/11/2012   Mi accorgo che Google ha fatto dei cambiamenti nel menu a sx che compare quando si fa una  ricerca.

Spostamento del menu di sx in alto sotto il box delel ricerche

Quindi in questo momento quando facciamo una ricerca su Google abbiamo due menu uno sulla banda nera in alto e uno sotto al box di ricerca. Le prime 3 voci sono esattamente identiche e quindi prima o poi saranno tolte da uno dei due menu.

Doppio menu di Google con voci ripetute

Due novità nel nuovo menù di Google

Ma non si tratta solo di uno spostamento del menu che si trovava sx  ci sono anche novità come è avvenuto con la scomparsa della Wonder wheel

  1. la prima novità è la comparsa della voce “Siti con immagini”  presente  in Strumenti di ricerca à Tutti i risultati à Siti con immagini. Questa novità potrebbe avere degli interessanti risvolti SEO legati alla ottimizzazione della pubblicazioni delle immagine nelle pagine dei siti web e alla realizzazione della sitemap.xml  delle immagini del sito. Si nota infatti l’assenza nella ricerca “Siti con immagini” del sito  che stiamo studiando in quanto il sito non presenta una strategia di immagini con site map sulla parola “porte blindate” usata per la ricerca

Menu Siti con Immagini Esempio per Porte blindate

  1. La seconda novità  è  la presenza di due nuove voci  “Pagine visitate”  e “Non ancora visitate”. Queste due voci compaiono esclusivamente se accediamo alla ricerca di google da loggati (ci siamo loggati per accedere ad altro servizio di Google come Youtube, Gmail, Maps, Google analytics, Google Adwords). ). Anche questa novità implica una attenzione SEO infatti, quando si studiano i posizionamenti , si sapeva gia da tempo che i risultati delle SERP cambiano se navighiamo da loggati, se abbiamo gia visitato in precedenza le pagine o pagine sullo stesso argomento ecc.
    Questo impone un uso assolutamente massiccio della navigazione InPrivate Browsing  quando si usa Internet Explorer e simili sicurezze con gli altri Browser.

Le 2 novità del menu Tutti i risultati quando si accede da loggati

Siti Website X5 evo8 e algoritmo Google Penguin Update penalizzazione Keyword stuffing involontaria

Perché col Penguin Update di Google è importante  passare da website x5 evo8 alla nuova versione  website x5 evo9 del proprio sito

L’allarme penalizzazione

Da Aprile osserviamo un calo degli accessi al sito www.stilnova.net con corrispondente calo del business con un picco del calo il 21 di settembre fino al 33%.

Contemporanemente osserviamo la  perdita di posizionamenti con passaggio dai primi posti sulle SERP di Google al  19esimo posto sulla frase  “porte blindate”

Posizionamento per porte blindate

Analisi SEO del sito

  • Il sito è stato realizzato con website x5 evolution versione 8
  • Ha indicizzate da Google 113 pagine
  • Il sito non ha applicate strategie di  link popularity
  • Ultimo cache 27 ottobre 2012
  • Presente su DMOZ con 2 recensioni

La coincidenza del calo avvenuto da Aprile fa pensare ad una penalizzazione dovuta al Penguin per cui inizia l’analisi  dei link esterni ed interni e del glossario del sito

Osservazioni:

    1. Il sito non ha una matrice significativa di link entranti  che possa generare la penalizzazione La maggior parte dei link porta  verso il domino con anchor text il brand “Stilnova” o il sito “www.stilnova.net”
    2. Errore nella struttura interna dei link. In tutte le pagine è presente il link verso la pagina www.stilnova.net/index.html  ma non è presente il link più importante verso www.stilnova.net  il dominio e questo in presenza di  113 pagine è grave (anche se non può essere motivo della penalizzazione
    3. Link ripetuti  in ogni pagina verso le stesse risorse. In Ogni pagina è presente nel  footer  la ripetizione del menù di primo livello (7 link doppi) che incidono sul valore dei singoli link presenti nella pagina (più link nella pagina meno valore passo col singolo link). Inoltre all’interno del testo della pagina sono presenti altri link ripetuti (anche questo non può essere motivo della penalizzazione
    4. Glossario delle pagine rovinato dal mega menu.  Usando lo strumento Seo quake con Firefox analizzo le varie pagine e scopro che in tutte le pagine (es. anche in quelle delle porte tagliafuoco) la frase “porte blindate” è quella che ha la densità maggiore, mentre per una corretta indicizzazione l’unica pagina con la frase “porte blindate” che avrebbe il diritto sarebbe “modelli-porte-blindate.html” .  Questo chiaramente per Google equivale a Keyword stuffing e potrebbe avere fatto  scattare l’algoritmo di penalizzazione. Tutti i link del menu presentano come tag Title del link (in maniera automatica)  la frase  presente nel tag description della pagina di arrivo e questo in presenza di molte pagine del sito  che parlano di porte blindate comporta la presenza della frase incriminata (a causa del menu) anche nelle pagine che parlano di altro (questo inconveniente è stato risolto nella versione 9 di Website x5)

Mega menu con problemi

Sulla pagina Home densità 1,99% “porte blindate”  + 1,99% “porta blindata”
Densità della frase porte blindate nella home page

Ma anche sulla pagina Caratteristiche porte tagliafuoco abbiamo “porte blindate” 2,13% e “Porta blindata” 1,07 Questa non è una situazione naturale  e sbilancia la pagina

Densità anomala anche nelle pagine delle porte tagliafuoco

  1. Inoltre  analizzando il codice html delle pagine è presente in TUTTE LE PAGINE DEL SITO addirittura taggata H1 e nascosta la frase incriminata
    perché ripresa in modo automatico dal testo inserito nelle impostazioni generali  sotto la voce Titolo del sito
    Bug di website x5 evolution versione 8Questo è un grave inconveniente che nella versione Website x5 evolution 9 è stato risolto in parte
    Impostazione titolo del sito che viene usta in tutte le pagine
  2. Naturalmente vengono  controllate le webmaster di google (webmaster.google.it) dove il sito è monitorato.  Si scopre che esiste un applicativo in due pagine  per visualizzare le foto (JALBUM) che si porta dietro una valanga di tag con le key  incriminate

CONCLUSIONI IL SEO PER WEBSITE X5 EVO 8 CONSIGLIA:

1)      I tag Title delle voci di menu e il testo in H1 presenti in tutte le pagine del sito si portano dietro la frase incriminata facendo scattare l’algoritmo anche perché in presenza di un album foto denso di key

2)      La terapia consiste nel ridurre  in maniera sostanziale la presenza della frase “porte blindate” in tutti i tag Description  delle pagine che la  contengono  (eventualmente usando i sinonimi “porte antieffrazione” “porte di sicurezza”). Se possibile incrementare il testo nelle altre pagine (es nella pagina delle tagliafuoco cerco di alzare la densità di questa frase” . Infine bisogna eliminare le problematiche legate alla struttura dei link e la presenza di link doppi

3)      Viene eliminato naturalmente l’applicativo per visualizzare le foto che era stato usato in maniera errata riempendolo di key nei tag.

Posizionare Siti in Exact Match Domains EMD con Key sul Dominio

Posizionare il sito su frasi molto competitive usando le key sul nome dominio. Algoritmo anti spam Google “Exact-Match Domains”  (EMD)

Nel Settembre del 2012 Matt Cutts di Google comunica che l’algoritmo EMD è settato anche per ridurre lo spam  e i posizionamenti  nei risultati delle ricerche per i  domini  che presentano la frase esatta.

Es N. 1  Come vengono analizzate le key presenti sul dominio

in data 20 Ottobre 2012 cercando su www.google.it la frase “ottimizzazione siti modena”  possiamo osservare:
A) La scansione delle parole del dominio viene fatta a singola lettera per cui vengono riconosciute le parole anche se non hanno spazi o altri caratteri di separazione  nel dominio www.modenasitiweb.it  vengono evidenziate sia la parola Modena che la parola siti sia che siano attaccate o distanti

Partial match Presenza parziale delle key sul dominio

Presenza parziale delle parole nel dominio

Un altro esempio col dominio www.pellettino.eu
la presenza della key esatta sul dominio fa passare dal 11esimo posto  al nono posto pur con una key errata

In questa immagine il posizionamento nelle SERP di Google con la frase contenente la key “pellet”

Posizionamento in seconda pagine delle Serp di Google con parola esatta presente sul dominio

In questa SERP il sito si posiziona al nono posto con una frase contenente  la parola “pellett”

Posizionamento con key esatta presente sul nome a dominio

Es N. 2 L’ EMD Exact-match sul dominio già penalizza  i siti italiani (20 ottobre 2012)?

In data odierna non sembrerebbe applicata  la penalizzazione dell’ ”Exact-Match Domains” EMD almeno sui domini anziani e in trust

Exact-match domains Le Key sul nome dominio di sito posizionato

Altro sito con exact-match le key nel dominio e si posiziona

Es N. 3   Analizziamo il posizionamento nelle SERP di Google di alcuni siti e directory in altri settori competitivi

  1. a)Ricerca su Google “autospurgo roma”

1)      Questa directory si posiziona con le key nella cartella e nel nome file

2)      Il sito si posiziona in exact-match sul dominio

3)      Il sito www.autospurgo.com si posiziona con una sola key sul dominio

4)      Il sito si posiziona con le 2 key separate dal segno meno nel dominio in exact-match

5)      Il sito si posiziona con le 2 key separate dal – nel dominio in exact-match

6)      Il sito si posiziona con una key pur essendo al plurale “auto spurghi”

Anche in questo caso non sembra sia funzionante l’algoritmo “exact-match sul dominio”  sia per i siti che per le directory

SERP

  1. b)Ricerca su Google “interviste sulla roma calcio”

1)      Il sito as.roma.it si posiziona primo  con le key  distribuite fra il dominio (roma)  la cartella (calcio) e il file (interviste) questo contro 8.000.000 di altri siti

Sembrerebbe che la sinergia fra le key presenti sul  dominio, quelle sulle cartelle e quelle sul title della pagina ottengano il risultato voluto

Posizionamento di portale informativo di as roma

  1. c)Ricerca su Google “as  roma calcio video”

1)      Il sito www. as.roma.it si posiziona quindicesimo  in seconda pagina contro 21.000.000 di altri siti  con le key  distribuite fra il dominio (as roma)  e il title della pagina

Anche in questo caso la sinergia fra le key presenti sul  dominio, e altre presenti  sul title della pagina ottengano il risultato voluto

Posizionamento molto competitivo con posizionamento in seconda pagina
Conclusioni:

1)      Secondo il mio parere conviene ancora utilizzare le key sul nome a dominio (senza esagerare, e lavorando sui contenuti e sul Trust del sito e della pagina stessa)

2)      Non ho ancora verificato situazioni di siti portali o directory colpite in maniera decisa dall’inasprimento antispam dell’algoritmo EMD

IP del computer IP statici e dinamici del Router e reset del server di assegnazione

Assegnazione IP della macchina statico e dinamico (settaggio router e provider)

Quando non sai e una stupidaggine ti fa perdere 2 gg
Sono agganciato a Cheapnet per la connessione a internet
Una mattina  accendo i computer per iniziare a lavorare e non riesco a connettermi ad internet
1)      Controllo il router, il led di internet è spento
2)      Controllo i cavi e la connessione fra computer e router facendo un ping al 192.168.1.1 tutto OK
Ping al router per controllare la connessione col computerNormale funzionamento della connessione computer-router
3)    Scopro che Cheapnet ha cambiato i dns del protocollo internet versione 4 (TCP/IPv4) li aggiorno ai nuovi.
Ma il tutto ancora non funziona
Impostazione nuovi DNS di Cheapnet per l'accesso alla rete internet
4)    Chiamo l’assistenza fanno a loro volta il ping verso il router che riesce e aprono un ticket verso Telecom perche vedono che ci sono anomalie nel movimento dei pacchetti probabilmente dovute a guasto fisico sulla linea
5)     Aspetto 2 giorni l’intervento Telecom niente!
A questo punto chiacchiero con il solito amico che mi chiede se il router ha l’IP statico o dinamico.
Cheapnet  ti chiede di impostare l’IP dinamico della macchina in quanto il loro server lo assegna di volta in volta ad ogni loro utente.
Setto sul router “assegnazione dell’ l’IP dinamico” e magicamente tutto funziona.
Impostazione del settaggio del router per assegnazione IP macchina dinamico

Cosa era successo?
Il mio tecnico hardware al momento di installare il router aveva recuperato al volo l’IP della sessione e lo aveva impostato come statico sul router.  Quando il server di assegnazione degli IP di connessione di Cheapnet aveva raggiunto il limite hanno resettato la macchina e naturalmente il mio IP non era più disponibile.
Perché l’assistenza non mi ha assistito facendomi fare le prove relative e prevedendo anche questa eventualità di malfunzionamento?

Restyling e ottimizzazione sito sulle “lanterne volanti”

Controllo dell’ottimizzazione di un sito sulle “Lanterne volanti”

Elementi analizzati sulla pagina index.html

In presenza di una pagina web sono vari i punti da controllare nell’ottica di migliorare la sua ottimizzazione per i motori ma anche e specialmente di evitare possibili penalizzazioni.

 

Premesso che

  • è sempre meglio ottimizzare prima della pubblicazione del sito
  • l’ottimizzazione della homepage è sempre legata al resto delle pagine del sito e alla sua struttura di navigazione e di distribuzione dei contenuti


Analizziamo la parte visibile

Miniatura home Lanterne volanti con elementi di ottimizzazione

  1. 5 righe formattate in grassetto, maiuscolo e col tag H1 applicato rappresentano una forzatura nell’uso del tag H1 quindi andrà diminuito questo contenuto. Inoltre al punto 7 è presente nuovamente il tag H1 quindi in fondo pagina (non ha senso un titolo H1 in fondo ad una pagina).
    Nella testata è presente un link verso il dominio, link che si ripete anche nell’immagine sottostante, all’interno del testo della pagina e nel menù a fondo pagina (linkare 4 volte la stessa risorsa equivale ad abbassare il valore di spinta di questi link)
  2. Il menù contiene 6 link alle pagine interne i testi di ancoraggio contengono in maniera eccessiva la frase “lanterne volanti” meglio usare le varianti
  3. Il testo contiene dei link ripetuti che andrebbero sostituiti con link verso parti interne (ancoraggi) delle relative pagine
  4. 20 righe di testo senza spazi sono illeggibili meglio sostituirle con titoli seguiti da un po di testo sugli argomenti che vengono trattati (la storia, gli usi e i sinonimi )
  5. Sulla destra è presente una confusione di contenuti che ne impedisce l’immediata lettura.
    – Portare in home anche i sacchetti luminosi (secondo business del sito) i video vanno inseriti uno per le lanterne e uno per i sacchetti e vanno descritti va tolto il link al canale aggiungendolo a parte magari con immagine del canale e al fine di evitare ritardi nel caricamento invece che direttamente visibili sarebbe meglio mettere il link affinche possano essere visti direttamente su Youtube
  6. Sono presenti immagini dei prodotti che sembrano ripetute rispetto a quella presenti a sx nella pagina senza che ci sia una motivazione visibile pertanto o vengono eliminate o descritte nelle loro caratteristiche
  7. Il menù in fondo pagina ha senso quando la pagina è molto lunga in questo caso rappresenta una inutile anzi dannosa ripetizione quindi va tolto
  8. Un footer ricco di frasi anche ben studiate. Ammesso che non ci siano ripetizioni con i footer delle altre pagine consente visibilità su frasi specifiche non molto competitive

 

Analiziamo il codice e la densità delle Key con SeoQuake di Firefox

Tag Title e description e analisi densita Key

  1. Il tag Title dell’Header oltre ad essere leggermente lungo presenta parole secondarie (volo in cielo) e mancano parole importanti (Offerte prezzi e vendita) quindi va riorganizzato
  2. Il tag description pur non entrando nel posizionamento è eccessivamente lungo e va semplificato togliendo ripetizioni inutili
  3. La densità delle key più importanti è eccessiva 5,4% è va possibilmente abbassata (non è necessaria un’alta densità per posizionarsi

 

Conclusione:    

Sono stati notati:

  • elementi di mancata ottimizzazione (assenza di key importanti)
  • elementi di sovra-ottimizzazione  (title lunghi H1 lunghi densità key alta)
  • carenze di usabilità ( immagini non descritte, testi troppo lunghi)
  • errato uso del Tag H1, errato uso del numero dei link che dalla pagina vanno a risorse interne
  • carenza nella strategia di Marketing (in home un solo prodotto ma in vendita 2 prodotti lanterne e sacchetti luminosi)

Blogspot di Google esempio di Strategia di posizionamento nelle SERP di Google

Promozione su Google. Posizionarsi coi post dei blog (Blogger WordPress)

La forza dei blog realizzati sulla piattaforma wordpress  oppure  col servizio gratis di Google piattaforma blogspot  http://www.blogspot.com  è risaputa ormai da anni  infatti tutte le strategie di Link Building sfruttano i blog per generare link verso i siti da spingere.

 

L’ottimizzazione dei post e del blog permette di ottenere risultati di rilevanza nazionale nelle ricerche

Esempio n. 1
ottimizzazione.blogspot.com

Posizionamento su Google del blog ottimizzazione

  • I contenuti del blog sono reali e di qualità su tutte le pagine
  • realizzato nel  2005 si posiziona tuttora al 4 posto nella SERP “ottimizzazione siti” su google.it  la frase è molto competitiva e con molti concorrenti sul Pay Per Click di Google (Adwords)

 

Esempio n. 2
autospurgo-roma.blogspot.com

Post ottimizzato per posizionarsi sulla Long Tail

Posizionamento del post su Google

 

  • I contenuti del blog sono reali e di qualità attualmente presenta molti post con contenuti simili
  • realizzato nel  2007 si è posizionato molto bene all’inizio
  • nel 2012 viene usato per posizionarsi su frasi della Long Tail con post molto simili che si posizionano molto bene sulla singola  frase. I posizionamenti si manterranno se il filtro di google sui contenuti duplicati non entra in funzione

Posizionamento su Google di Post Facebook e Post Google+

Conviene ai fini del posizionamento sulle SERP di Google Pubblicare una notizia su Facebook o su Google plus?

La prova consiste nel:

  • pubblicare contemporaneamente la stessa notizia sia sulla pagina  Facebook  che su Google Plus (sarebbe un duplicato)
  • la pagina Facebook è in realtà più vecchia di 12 mesi

Questa è la notizia pubblicata
http://it-it.facebook.com/pages/Adriatico-Wind-Club-ASD-Vela-Windsurf-Kitesurf/108915145849974
https://plus.google.com/118364868412601615988#118364868412601615988/posts

La notizia da pubblicare

Questi sono i risultati della SERP cercando il primo testo della notizia “Adriatico Wind Club Experience”

Posizionamento nella SERP di Google della pagina pubblicata su Google Plus
Come si puo vedere la notizia su Google + si posiziona in seconda pagina al 17esimo posto
Posizionamento sulla SERP di Google della notizia pubblicata su Facebook
La notizia pubblicata su Facebook si posiziona invece al quarto posto

 

Le conclusioni sono che al momento dedico più tempo a Facebook che a Google +

Queste sono conclusioni sommarie dettate da una prova casuale e non da un vero test per cui sono aperto a tutte le osservazioni e a qualsiasi contributo che ci permetta di capire dove lavorare e quando sarà il caso di dedicarsi a Google +