Tempi di accesso UPTIME scansione pagine

Cambiare provider come soluzione a problemi di accesso al sito e di scansione da  parte dello spider

Una delle operazioni fondamentali per il controllo della salute del sito è il controllo delle statistiche di scansione da parte dello spider, controllo effettuato  su www.google.it/webmaster.
Se ci  accorgiamo che i tempi di accesso alle pagine sono superiori a 0,5 secondi o addirittura superiori ad 1 secondo (1000 ms) allora dobbiamo insospettirci

Nel caso in esempio si nota che nel mese di Giugno è iniziata una situazione anomala con tempi di accesso alle pagina superiori anche a 1,5 secondi (1.500 ms), e vari picchi a 0 dove lo spider ha ritenuto di non essere intressato al sito.

Qualche cosa non funziona sul server dove la banda potrebbe essere troppo spesso saturata.
Sembrerebbe un IP (questo è di register.it) compromesso dal comportamento di quelli che lo condividono e dalla banda insufficiente.

E’ anche vero che 3.585 domini e siti sullo stesso IP che devono dividersi la banda non sono una situazione ideale e se come in questo caso qualcuno probabilmente fà il furbo allora è probabile che tutti siano nei guai.
Il bello è che il mio contratto è un developer a 85 € + iva e non un Personal a 35 € + iva e mi aspettavo qualcosa di più

Statistiche scansione dopo trasferimento di provider

A questo punto dopo altre indagini descritte nell’articolo “Attacco a Register IT hosting professionale”  decido di cambiare rapidamente provider il risultato è descritto nel grafico che lo stesso google mi fornisce per i giorni successivi.

Zona verde = cambio provider (abbandono IP 195.110.124.133 con problemi)

  • Cambio provider allo stesso prezzo di 85 € + iva
  • tempi di accesso alle pagine normalizzati su 0,5 secondi
  • immediata ripresa della scansione di tutte le pagine del sito che non venivano spiderizzate da 3 mesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *